William Mancini

Rimini, parla un testimone «Così ho soccorso il clochard». Volevano ucciderlo «ero in macchina, ho visto le fiamme alte»

«Lo volevano uccidere: c'era il fuoco sulla panchina, sull'asfalto davanti, su di lui. Era premeditato». E' William Mancini, il ragazzo di 23 anni che poche sere fa per primo ha soccorso Andrea Severi, l'homeless bruciato vivo a Rimini. Ricostruisce quei momenti drammatici con calma, solo da un leggero rossore sulle gote: stupisce di trovarsi davanti a un ragazzo. Esclude l'ipotesi tentato suicidio, il tappo della tanica di benzina era su un paletto, poco distante dal rogo.

Articolo scritto per: 
testi: 
Persone: 
Luoghi: 
Abbonamento a RSS - William Mancini