Blog

Giornali locali e impresa: può esserci un rapporto più stretto, oltre la pubblicità?

James Bond, Die another day

A Rimini non è facile pubblicare comunicati e articoli di taglio economico, per un'azienda. Eccetto un mensile - Tre, Tutto Rimini Economia - il resto del panorama è fatto di quotidiani – con tutto quel che consegue in fatto di regole e tagli editoriali – e periodici free press. Probabilmente la mia è una percezione parziale, ma mi pare che sui quotidiani “bucare” non sia semplice, stretti come sono tra le esigenze di cronaca, il “colore” rispetto a un fatto oppure il “personaggio”, e le parole d'ordine SSS (sesso sangue soldi).

Media: 
Comunicazione: 

Riviera Golf, il nuovo sito per informare, diffondere lo sport e l'offerta turistica del territorio riminese

Giocatori sul campo del Riviera Golf

E' finalmente on line www.rivieragolf.it, il sito dell'omonima struttura sportiva di San Giovanni in Marignano, del quale dovrò curare i contenuti nei prossimi mesi in stretta collaborazione con Riviera Sport Asd, l'associazione sportiva guidata da Gianluca Ghiglione che gestisce il campo. Il sito, ovviamente responsive, è stato realizzato graficamente da Edita Rimini su piattaforma wordpress per permettere una completa e autonoma gestione dei contenuti oltre che da me da parte di tutto lo staff del Riviera Golf.

Comunicazione: 

Le grandi lezioni de Il Padrino: scegliere quando tocca andare «ai materassi»

Sollozzo e Vito Corleone, da Il Padrino

Le mie non più giovani sinapsi si trovano da tempo a mettere in contatto tre elementi che si rincorrono nella calotta cranica: il lavoro, il professionismo, Il Padrino. Quest'ultimo inteso come film, ovvero grande metafora dell'approccio zen al business e “Libro dei Ching” riconosciuto sul tema. Non è facile creare la giusta sinapsi, a pensarci bene. Se parliamo di lavorare con un'impresa, beh, la giusta prospettiva riesci a definirla. Mi chiedi di comunicare bene le tue salsicce, se non sono vegano non è un problema accettare la commessa. Ma con la politica?

Il Pio Manzù secondo me: grazie Gerardo Filiberto Dasi

Gerardo Filiberto Dasi e Diana Spencer

E' stato un appuntamento per me foriero sempre di qualche novità, alcune incredibili, altre piacevoli. Se fai il cronista di campagna, per giunta saltuariamente come me, molti dei personaggi del Pio Manzù non solo faticheresti a incontrarli, ma non ne avresti nemmeno il sentore dell'esistenza. E Gerardo Filiberto Dasi di occasioni ne ha date. E qualcuna, grazie a Letizia Magnani, a chi l'ha preceduta nel ruolo e alle varie testate con cui collaboravo, prima Il Ponte, poi l'Unità, è diventata un fortunato pezzo che conservo nel cuore. Le giornate di studio del Pio Manzù erano occasione di pubbliche relazioni ad alti livelli, bel al di là dei personaggi di richiamo che Dasi faceva intervenire, Lady Di compresa.

Pagine