Comunicazione istituzionale

I testi prodotti nelal comunicazione istituzionale

«Non ci piace essere chiamati negazionisti» e in vacanza in Italia non veniamo. Firmato: una famiglia tedesca

Spiaggia di Cesenatico

Nel 2011 Berlusconi voleva fare il testimonial per l'Italia turistica. Nel 2014 c'è riuscito, ma in negativo. A farne le spese, nel suo piccolo, Marco Scarponi, un amico albergatore che a Cesenatico gestisce l'hotel Serenissima Village, investe in promozione pubblicitaria sui giornali locali della Baviera e del Baden - Wurttemberg. Come altri colleghi in Riviera Romagnola. Del resto, le spiagge romagnole non erano chiamate la “Teutonen grill”? Potete immaginare la sua sorpresa quando, all'indomani della programmata uscita pubblicitaria, la prima mail che riceve non è di prenotazione , tutt'altro. Una famiglia gli ha scritto che avrebbe anche fatto loro piacere trascorrere una vacanza in Italia ma che avrebbero declinato perché «non ci piace essere chiamati negazionisti dell'Olocausto».

Ad ogni conferenza stampa il suo tempo. Breve, per favore.

Gli intoccabili, film di Brian De Palma

Forse sono un purista rompiscatole, ma faccio fatica a concepire una conferenza stampa che duri più di mezz'ora. Non concepisco nemmeno una conferenza stampa con persone che devono fare “pubblico”, come spesso accade. Forse la confusione nasce dal fatto che noi la chiamiamo conferenza stampa, mutuata da «press confererence». Ma troppo spesso ci dimentichiamo la seconda parola, «stampa». E quindi una conferenza dedicata ai mezzi di informazione, non al pubblico. Perché invitarlo quindi? Per fare numero? Mah.

Media: 

Gli strumenti del comunicare

La pazza storia del mondo, film di Mel Brooks

Questo libro tenta di raccogliere ed organizzare gli strumenti della comunicazione che in questi anni di lavoro ho applicato - con alterne fortune - nel mio percorso professionale, fatto di comunicazione istituzionale, politica, aziendale e sociale. Altri hanno scritto su questi temi e certamente autori più autorevoli di me. Ma qualche volta, sul campo, l'autorevolezza non basta, perché, si sa, un giornalista di campagna, come me, ha a che fare con un panorama di campagna: la vita comunicativa di tutti  i giorni in una cittadina di provincia (Rimini).

Abbonamento a RSS - Comunicazione istituzionale