Target Sinergie, azienda di servizi alle imprese

Abbonamento a feed Target Sinergie, azienda di servizi alle imprese
Aggiornato: 3 giorni 1 ora fa

Target Sinergie e Comifar “debuttano” nella logistica farmaceutica outsourcing: all’azienda riminese la movimentazione delle merci del polo distributivo in Campania

Lun, 30/09/2013 - 12:28

La logistica Target Sinergie “entra” nella distribuzione farmaceutica nazionale affiancando l’azienda leader italiana, Comifar, in un suo primo esperimento di terzializzazione che interessa l’unità distributiva della Campania, a Carinaro di Caserta. E’ un “appuntamento” importante questo per l’azienda riminese di servizi logistici in outsourcing, certamente perché Comifar è il maggior distributore di farmaci italiano, che copre attraverso le proprie unità distributive tutta la penisola e le isole, servendo 12 mila delle oltre 18 mila farmacie italiane. Ma anche perché per il grande gruppo è la prima esperienza di esternalizzazione dei servizi logistici. «Diciamo che accompagnare nella nuova modalità di gestione del servizio nell’area campana una realtà così importante della distribuzione farmaceutica è per noi un motivo di orgoglio – dice Davide Zamagni, direttore commerciale del gruppo logistico riminese – Ma è nello stesso tempo uno sprone non indifferente per chi, come noi, da oltre 25 anni vede nella terzializzazione della logistica un valore e un fattore evolutivo per il tessuto delle imprese in Italia».

La struttura di Carinaro è recente e molto moderna, sviluppata su un’estensione di 14800 metri quadrati e automatizzata per il 67%, come è la stessa Comifar a spiegare sul suo sito. Il magazzino gestisce 26500 referenze (questo il termine tecnico per i prodotti in vendita in farmacia) che distribuisce a oltre 500 farmacie clienti nelle province campane di Avellino, Benevento, Salerno, Caserta e Napoli. Una parte del magazzino è totalmente automatizzata, ed una parte a gestione manuale. Target gestisce tutte le fasi operative, dal ricevimento delle merci alla preparazione degli ordini, alla spedizione, attraverso un orario continuato basato su turni di lavoro. Il personale, 33 persone, è stato assorbito dalla Comifar e lavora sotto il coordinamento dei responsabili Daniele Rossi e Lorenzo Lancerotto. «L’obbiettivo – dice Davide Zamagni – è ovviamente la crescita della struttura. Ma ci sono alcuni aspetti di sfida anche per noi. Dopo aver svolto per 10 anni la logistica sanitaria nella struttura ospedaliera di Busto Arsizio, Saronno, Tradate, stiamo ampliando il nostro know- how nella gestione di flussi di merci nel mondo del farmaco, un settore delicato ma nel quale crediamo di essere abbastanza maturi per esprimerci in modo significativo».

Categorie: siti che curo

L’esperienza Target Sinergie come case history al Meeting 2013: l’intervento di Domenico Pirozzi al convegno Cdo Logistica

Ven, 23/08/2013 - 13:04

«Responsabilità solidale e Lavoro: Uomini all’opera»: con questo titolo la Cdo Logistca ha realizzato un incontro nella cornice degli eventi del Meeting per l’amicizia fra i popoli di Rimini. Martedì 20 agosto, il dialogo sulla logistica è stato tra Michele Tiraboschi. professore ordinario di Diritto del lavoro presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, già estensore della legge Biagi, Tiziano Barone, presidente del Consorzio Formazione Logistica Intermodale (Cfli) , Domenico Pirozzi, fondatore del consorzio Target Sinergie e Renzo Sartori, presidente della CDO Logistica . Il compito di introdurre l’evoluzione e il punto della situazione per le imprese di servizi logistici è stato delegato a Domenico Pirozzi, che ha utilizzato la case history Target Sinergie per raccontare il cammino della logistica negli ultimi 25 anni, ma anche per lanciare qualche piccola provocazione. Ecco il testo integrale dell’intervento di Domenico Pirozzi:

Target nasce nel 1988 con un duplice scopo: offrire servizi con una particolare attenzione al cliente – Non a caso il nostro primo “slogan” fu «Il piacere di dirvi ci pensiamo noi» – e creare opportunità di lavoro, sopratutto per i giovani. Centro propulsivo dell’attività all’inizio ed ancora oggi sono gli uomini e le donne che qui lavorano.

Il rapporto con i clienti non è definito solo dai servizi da vendere ma rapporti da coltivare e bisogni da interpretare, fino a delle vere e proprie partnership.

Lo spirito di squadra o di team, come si dice oggi, ci ha caratterizzato sin dall’inizio, quando in sede ci dicevamo a voce alta le cose da fare da un ufficio all’altro. Oggi siamo una struttura più complessa ma il tentativo è lo stesso, con in più un lavoro di formazione e di dialogo molto articolato.

I primi dieci anni di attività di Target sono stati relativamente “semplici”: la cooperativa si era mossa a 360 gradi, occupandosi di un po’ di tutto e i clienti non mancavano. Facchinaggi, parcheggi, pulizie, hostess per fiere, volantinaggi, distribuzione di materiale pubblicitario, vendita di giornali in spiaggia: erano le prime tipologie di un lavoro che veniva fornito con l’esternalizzazione di servizi che altre aziende non potevano o non volevano più fare. È stato un confronto ante litteram con la flessibilità, una parola che ha fortemente caratterizzato, soprattutto negli ultimi anni, il mondo del lavoro.

Ben presto, la grande disponibilità della cooperativa non era però più sufficiente a garantirsi un posto importante nel mondo del lavoro; i clienti di Target, infatti, avevano iniziato a chiedere qualcosa di nuovo: maggior professionalità. E la cooperativa ha risposto.

Il lavoro ‘ad ore’ è stata la prima carta vincente di Target ma era anche un punto su cui riflettere per cambiare, perché non era decisiva la qualità, ma il prezzo. E’ stato allora che abbiamo iniziato a definire tariffe forfettarie al chilo, a pallet, a collo. Abbiamo cioè iniziato a diventare un’azienda. E’ il passaggio dal facchinaggio ad un regime imprenditoriale, nel quale il costo del lavoro è un nostro problema imprenditoriale.

A questo ha fatto seguito un altro cambiamento importante: abbiamo iniziato a gestire interi servizi. Caricare e scaricare merci, all’epoca, ci aveva permesso di entrare in rapporto con molti clienti che, nella gestione della quotidianità del proprio lavoro, si erano accorti presto di aver bisogno anche di altri servizi, come la gestione degli ordini, l’imballaggio e l’etichettatura delle merci. Così, in breve tempo, erano andate definendosi alcune specifiche professionalità e Target ha potuto iniziare a gestire veri e propri servizi. Con sempre maggior professionalità ci stavamo specializzando nel trovare soluzioni efficaci che permettevano alle aziende di risparmiare tempo e denaro.

Sicuramente è stato determinante il rapporto con l’amico Adriano Colombo, che ci ha lasciato l’anno scorso, pioniere della logistica terzializzata e fondatore di SO.GE.MA., società leader in Italia nella logistica. Questa persona è stata un vero maestro per me per la Target.

Oggi, chi deve “terziarizzare” un settore della propria impresa, deve poter scegliere realtà serie ed affidabili, che garantiscano il rispetto dei tempi e la qualità del personale impiegato, che viene formato continuamente. Oggi noi abbiamo una persona che fa selezione ed una persona che si occupa stabilmente di fare formazione professionale. Nei cantieri logistici (“cantiere” è il luogo, ovvero l’azienda cliente, dove il personale Target svolge l’attività) il turn over di personale è così basso che possiamo parlare di “fidelizzazione delle persone”. Proprio loro, rinnovando la fiducia nei confronti della cooperativa, decidono di rimanere a lavorare in Target, contribuendo a creare un clima da molti ritenuto sereno e familiare.

Noi stessi, facendo la scelta di fare impresa seriamente, in modo professionale, abbiamo scelto di essere coerenti e quindi non combattiamo con altre realtà cooperative che non giocano al nostro stesso gioco imprenditoriale. Crediamo che siano scelte che ala fine hanno pagato, se è vero che nel 2012 il nostro fatturato è cresciuto del 20%.

Il 1999 segna la nascita di una realtà molto importante per Target: si costituisce, infatti, la cooperativa sociale In Opera, con l’obiettivo di favorire l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Alla base di questa nuova intrapresa, c’erano e ci sono ancora, due forti ragioni: cercare di rispondere al bisogno di lavoro di persone che hanno difficoltà nell’inserimento lavorativo, mentre la seconda ragione nasceva dalla constatazione che, nell’ambito di Target, si incontravano spesso persone che soffrivano di vari disagi: sociali, psichici, tossicodipendenza, e non era raro che qualcuno provenisse anche dal carcere. Da qui l’intuizione alla base di In Opera: sostenere le persone con problemi che spesso impediscono loro di poter avere una vita dignitosa, non solo attraverso un lavoro reale, serio e qualitativo, ma anche creando le condizioni affinché queste persone potessero essere accompagnate nel loro percorso umano e sociale. Anche per In Opera abbiamo fatto una scelta di imprenditorialità, sociale certo, ma imprenditoriale, sia nella gestione sia nell’offerta di servizi di qualità, come ad esempio la gestione dei Centri di prenotazione telefonica (Cuptel) per le Ausl di Ravenna e di Rimini o la gestione della segreteria e l’accoglienza all’interno delle strutture sanitarie (intra moenia), come nel caso dell’I.S.R.T (Istituto Scientifico Romagnolo per lo studio e la cura dei Tumori) di Meldola.

Tra il 2001 e il 2005 abbiamo avuto anche noi la nostra crisi, troppi investimenti, ritardati pagamenti. Ci eravamo strutturati molto negli anni ’90, eravamo cresciuti, avevamo fatto passo avanti in termini di fatturato e di diffusione territoriale. Dal 2000 operavamo in varie regioni italiane, grazie anche alla collaborazione con il gruppo Marr, leader nel settore catering. Cercavamo clienti sempre più importanti, ma i margini di guadagno hanno iniziato ad assottigliarsi. Così dal 2000 al 2003 abbiamo dovuto ridimensionarci. Ma se è vero che ogni crisi porta in sé i semi per lo sviluppo di nuove opportunità, proprio in quel periodo è stata messa in moto una decisa fase di riorganizzazione dell’azienda, fatta di scelte razionali e programmazione.

In questo senso anche la scelta di partecipare alla costituzione di un consorzio con aziende analoghe a noi (Sincro), con cui creare una rete che permetta lo sviluppo di relazioni, quindi accrescimento delle possibilità commerciali, ma anche una razionalizzazione degli strumenti necessari per poter gestire al meglio la propria singola impresa: vedi governance, amministrazione, buste paghe ecc.

Fatte queste scelte, nel 2004 abbiamo ricominciato a crescere, recuperando il terreno perduto. Fino ad arrivare alla crisi attuale, con la quale ci siamo trovati di fronte non ad una flessione del fatturato ma ad una riduzione dei margini. Questo ci ha costretto ad una nuova riorganizzazione aziendale, con fasi di spostamenti e la riconversione di alcune figure. Ma, in tutti questi frangenti e vicissitudini, ci tengo a sottolinearlo, abbiamo sempre pagato regolarmente gli stipendi al 13 di ogni mese.

Ed ora, due domande, due piccole provocazioni per il dibattito per il professor Tiraboschi

Ci può spiegare la ragionevolezza dell’Irap per delle aziende di servizio come la nostra?

Nella legislazione degli appalti l’azienda che subentra dovrebbe assumere il personale dell’azienda che ha perduto l’appalto. Spesso accade però che chi vince l’appalto è di città molto distanti ed il personale non viene assorbito, perché il luogo di lavoro è distante. Dando vita così a licenziamenti collettivi.

Categorie: siti che curo

Riviera Golf Resort sceglie Target Sinergie per housekeeping e governariato. I servizi di pulizia alberghiera offerti.

Gio, 01/08/2013 - 10:50

Riviera Golf Resort e Target Sinergie: attivata la nuova partnership per i servizi di pulizie alberghiere, housekeeping e governariato nel prestigioso impianto di sport e benessere a San Giovanni in Marignano. Un sodalizio professionale avviato a giugno e che vede Target Sinergie mettere in campo la gamma professionale e il personale più qualificati del proprio settore Pulizie alberghiere, all’altezza della qualità offerta dalla bellissima struttura ricettiva. Il Riviera Golf Resort, infatti, oltre ad offrire agli appassionati del gioco un campo da 18 buche di alto livello, un campo pratica ed uno executive, e agli amanti del tennis due nuovissimi campi in terra rossa, affianca alla natura e al verde della struttura un hotel con lussuose suite, un centro benessere, una guest house con servizio di ristorante.

«Con il Riviera Golf Resort è partita una vera e propria partnership che ci vede impegnati non solo nei nostri tradizionali e collaudati servizi di Housekeeping, cioè di cura, riassetto, pulizia e preparazione delle suite per gli ospiti. – spiega Gianluca Fabbri, che per Target Sinergie ha ideato e seguito il progetto – Attraverso il servizio di Governariato, infatti, sovrintendiamo tutta la parte di coordinamento e controllo del settore, sollevando il cliente dall’impegno della supervisione e garantendogli nello stesso tempo stanze sempre pronte ad accogliere gli ospiti, perfette in termini di qualità, pulizia e comfort. Oltre a fornirgli consulenza per quanto riguarda l’organizzazione del lavoro e per la razionalizzazione dell’offerta alberghiera».

La partnership Target Sinergie – Riviera Golf Resort va oltre Governariato e Housekeeping del settore ricettivo. Il servizio di pulizia infatti coinvolge tutte le aree comuni del golf club e della Spa annessa alla struttura di San Giovani in Marignano. «Il rapporto con una delle eccellenze del territorio riminese come servizi per il tempo libero, quale è il Riviera Golf Resort, rappresenta per Target Sinergie un traguardo professionale e nello stesso tempo una sfida, visto il contesto ambientale in cui siamo chiamati ad operare. – dice Gianluca Fabbri – Per superarla abbiamo aggiunto alle nostre prassi professionali (servizi di Qualità e Gestione Ambientale certificati ISO 9001 – 14001, report su lavoro e costi “day by day”) nuovi sistemi per ridurre al minimo indispensabile i consumi di prodotti chimici e preservare anche attraverso l’igiene il fascino della natura che circonda il resort».

Categorie: siti che curo

Crescono fatturato (+ 4,5 milioni) e posti di lavoro (+180) per Target Sinergie ma «sostanziale tenuta» del bilancio con lieve passivo. Costi del credito e margini ridotti punti critici su cui lavorare

Mer, 12/06/2013 - 10:33

Bene il fatturato Target Sinergie nel 2012 che cresce di oltre 4 milioni di euro (+26% rispetto al 2011), trascinando con se anche la crescita dei dipendenti del gruppo: circa 180 in più. Sono così due i segnali positivi – in controtendenza generale – che il gruppo riminese registra nel bilancio dello scorso anno. Meno positivo il risultato finale, un disavanzo di circa 200 mila euro su un bilancio totale di 20 milioni 500 mila euro, disavanzo ampiamente coperto dagli accantonamenti 2011. «Una sostanziale tenuta che non spegne il nostro ottimismo, anzi lo rafforza per come il gruppo Target Sinergie e le cooperative aderenti (Log – It, Target Service e In Opera Onlus) stanno affrontando questo delicato momento nazionale», dice Davide Zamagni, presidente del consorzio riminese.

«Mentre molti settori soffrono pesantemente la crisi, qualche cliente ci è sfuggito, ma sono di più quelli acquisiti. – continua Davide Zamagni – Ed anche i segnali per il 2013 sono positivi, con rapporti consolidati che diventano un incremento di commesse e nuovi clienti che fanno allargare il nostro bacino territoriale. Siamo presenti in Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Lombardia, Toscana, Sardegna e, da quest’anno, Campania». La logistica si conferma il settore con il maggior fatturato: 15 milioni, +3 milioni 200mila rispetto al 2011. Tra i risultati raggiunti nel 2012 l’aggiudicazione in Sardegna di un appalto presso il Pastificio Cellino e l’avviato rapporto con Esselunga, oltre all’ampliamento di servizi erogati a clienti consolidati nella Grande Distribuzione Organizzata. Incrementi di fatturato anche per il settore delle pulizie (uffici, stabilimenti industriali e aziende alimentari) e nei servizi alle imprese pubbliche e private: backoffice, order entry, Customer relationship satisfaction (Crm), In quest’ultimo settore si è aggiunta la  Società del Gas Rimini (Sgr).

Accanto ai numeri in euro, Simone Vezzali, direttore del personale, spiega che il gruppo «ha raggiunto i 731 dipendenti, di cui 534 inquadrati con il contratto a tempo indeterminato, mentre il restante sono legati agli impegni stagionali o in corso di stabilizzazione. Da registrare che oltre il 50% dei nuovi assunti della consorziata cooperativa sociale In Opera, sono persone provenienti da categorie svantaggiate». E sempre per la cooperativa sociale In Opera, di cui Vezzali è presidente, è da registrare nel 2012 la menzione speciale al Premio Marco Biagi – Il Resto del Carlino per la Solidarietà Sociale.

Dal bilancio 2012 si leggono in filigrana le positività ma anche i problemi che affrontano le imprese italiane in questo delicato periodo: i temi del lavoro, i margini, la tassazione e l’accesso al credito. «Abbiamo aumentato il fatturato di oltre 4 milioni, ma abbiamo aumentato i costi del personale di altrettanto – dice Domenico Pirozzi, fondatore del gruppo e presidente della consorziata Target Service – L’incremento del costo del lavoro per noi è un valore, perché significa che possiamo permetterci di pagare oltre 4 milioni in stipendi in più. La crisi ci fa soffrire nei minori margini, certo, ma abbiamo investito in migliore qualità. Altra voce segnata dai tempi è la voce imposte: quasi tutte le cooperative del gruppo hanno il bilancio prima del pagamento delle imposte in attivo, dopo le imposte in passivo: l’eccessiva pressione fiscale è un problema. Un’altra nota di sofferenza sono i costi finanziari e gli anticipi delle banche sulle fatture emesse, necessari per pagare regolarmente gli stipendi, che si fanno sentire in negativo sul risultato finale del bilancio».

Categorie: siti che curo

Scegli di sostenerci, firma il 5 per mille ai progetti di In Opera onlus per il lavoro a disabili e persone svantaggiate

Lun, 15/04/2013 - 11:36

Scegli di scegliere dove lo Stato deve spendere una parte delle tue tasse, magari in una buona opera: firma il 5 per mille per In Opera e per i suoi progetti di inserimento sociale per lavoratori disabili o reduci da esperienze di carcere o tossicodipendenza.

Eggià, con la primavera tornano le pratiche per la dichiarazione dei redditi, un impegno scomodo ma che può riservare anche dettagli appaganti, come la firma del 5 per mille. Con questa semplice gesto lo Stato ti delega la facoltà di scegliere come utilizzare una parte delle tue imposte, il 5 per mille, appunto, devolvendolo a delle realtà no profit, attive nel campo del volontariato e del lavoro. In Opera, cooperativa sociale onlus di Rimini, è una di queste realtà, ed opera attraverso il lavoro.

Nata nel 1999 con lo specifico scopo di favorire l’integrazione sociale e lavorativa di persone in situazione di svantaggio, l’impegno della cooperativa si rivolge a persone diversamente abili, impegnate in percorsi di recupero dalla tossicodipendenza, con esperienze di carcere, in trattamento psichiatrico. Il lavoro rappresenta per la cooperativa la principale leva attraverso la quale favorire l’integrazione sociale delle persone, attraverso servizi di logistica, pulizie, call center e “order entry”.

Intorno alle persone sono creati progetti di inserimento lavorativo che prevedono formazione professionale, sostegno e aiuto. Progetti che si allargano coinvolgendo associazioni di volontariato, aziende profit, cooperative sociali, fino agli enti locali e alle istituzioni nazionali, compresa la Presidenza del Consiglio dei ministri. Per il suo impegno nell’inserimento lavorativo In Opera ha ottenuto la menzione speciale per il premio Marco Biagi – Il resto del carlino 2012.

Ci sono quindi delle buone ragioni per sostenere l’impegno quotidiano di In Opera con un semplice gesto. Firma la denuncia dei redditi nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale…” e riporta il Codice Fiscale:

c. f. 02626470401

Anche chi non presenta la dichiarazione dei redditi, può destinare il 5X1000. Basta  consegnare la scheda contenuta nel CUD, firmata anche nel riquadro posto in fondo alla pagina, in busta chiusa, con su scritto “scelta per la destinazione del 5X1000 dell’IRPEF”, il proprio codice fiscale, cognome e nome, presso:

  • Poste Italiane;
  • In Opera (via Pomposa 39/d, Rimini), la cooperativa provvederà a trasmettere le buste all’amministrazione finanziaria.
Categorie: siti che curo

Target Sinergie a “Conoscere per crescere”, l’incontro Expandere per Marche sud e Umbria

Lun, 15/04/2013 - 10:13

Torna la stagione degli incontri tra le aziende, promossi dalla rete Cdo attraverso gli eventi Expandere with matching. E mercoledì 17 Aprile 2013, dalle 9 alle 18, il settore commerciale Target Sinergie ,sarà impegnato ad Abbadia di Fiastra, Urbisaglia (MC) per la quarta edizione dell’Expandere Marche Sud – Umbria. La formula è nota e collaudata: l’evento offrirà a ciascun partecipante la possibilità di incontrare più di 150 aziende, prevalentemente di Marche e Umbria, in un’unica giornata di lavoro finalizzata a sviluppare contatti che potranno diventare collaborazioni, partnership, opportunità. Una formula che lascia ampio spazio all’iniziativa di ciascuno con un risultato che, come si può evincere dai commenti dei partecipanti alle scorse edizioni, ha soddisfatto moltissimi imprenditori.

Expandere sarà anche l’occasione per approfondire alcuni temi specifici attraverso workshop di settore o di carattere trasversale, sul tema dell’Internazionalizzazione delle imprese, l’Innovazione, Edilizia e ambiente, Sviluppo dell’imprenditorialità. Il tutto nell’ottica di diventare strumento per creare collaborazioni e sviluppare lavoro, in questa fase così delicata.

Categorie: siti che curo

Ripartire lavorando: aziende e associazioni riminesi coinvolte in 10 inserimenti lavorativi per persone svantaggiate. E’ «Adatto», realizzato da In Opera sotto l’egida della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Gio, 14/03/2013 - 12:20

Dieci persone svantaggiate hanno avuto la possibilità di inserirsi nel mondo del lavoro attraverso un importante lavoro di rete che ha visto coinvolte imprese, cooperative sociali, associazioni di volontariato. E’ «Adatto», ovvero «Azioni di accompagnamento e tutoraggio occupazionale, nato sotto l’egida della Presidenza del Consiglio dei Ministri dei ministri (dipartimento per le Pari opportunità, realizzato dalla cooperativa sociale In Opera, giunto alla sua conclusione un anno dopo il suo avvio, nel gennaio 2012. Delle 10 persone coinvolte in tirocini formativi, 4 ora hanno un contratto di lavoro e uno continua il percorso formativo presso una delle aziende, profit o sociali, coinvolte.

«Tutto è nato dal fatto che cercavamo dei partner per realizzare questo progetto: 10 inserimenti lavorativi per persone svantaggiate (parliamo di diversamente abili, in recupero dalla tossicodipendenza, con esperienze di carcere o in trattamento psichiatrico), sono molti anche per una struttura come la nostra, che ha diverse relazioni lavorative. – dice Federica Metalli, educatrice e referente degli inserimenti lavorativi di In Opera insieme a Lucia Camprincoli – Senza contare la particolare congiuntura economica, che certo non offre molte opportunità occupazionali. Quindi abbiamo deciso di utilizzare i rapporti già consolidati di cui disponevamo: Centro di Solidarietà, Consorzio Sociale Romagnolo e, infine, le cooperative consorziate alla Target Sinergie. Da queste relazioni sono nate le disponibilità della cooperative sociali Service web e La Formica, dell’associazione Papa Giovanni XXIII, delle aziende Eurodiffusione, Teddy e Log – it».

«Una parte del progetto ha quindi riguardato l’inserimento di persone svantaggiate in azienda e associazioni: negli ambiti delle Pulizie, in un vivaio, in magazzini merci, in segreteria, una persona come commessa e una come operatore ecologico – dice l’educatrice Lucia Camprincoli, di In Opera – ma una parte non meno importante erano gli obbiettivi metodologici del progetto. E cioè la sperimentazione di metodi e strumenti per l’inserimento lavorativo di persone in situazione di svantaggio e diversamente abili e la definizione di criteri di valutazione dei risultati raggiunti. Il risultato è stato l’affinamento di tecniche che già utilizzavamo, ma che sono diventate, con questo progetto, patrimonio delle aziende e delle associazioni coinvolte. Con le quali abbiamo strettamente collaborato: siamo state presenti nella fase di conoscenza tra candidato e azienda, nelle verifiche periodiche, e nella gestione dell’inserimento e degli eventuali problemi che potevano emergere».

In Opera è una cooperativa sociale nata nel 1999 con lo specifico scopo di favorire l’integrazione sociale e lavorativa di persone in situazione di svantaggio. L’impegno della cooperativa si rivolge a persone diversamente abili, impegnate in percorsi di recupero dalla tossicodipendenza, con esperienze di carcere, in trattamento psichiatrico. Il lavoro rappresenta per la cooperativa la principale leva attraverso la quale favorire l’integrazione sociale delle persone.

Categorie: siti che curo

E’ nato Soluzioni, il periodico Target Sinergie che parla di noi

Mer, 09/01/2013 - 10:23

Con una puntualità azzeccatissima è nata ufficialmente Soluzioni, la nuova newsletter periodica Target Sinergie, che ha lanciato i primi vagiti, diciamo così, in occasione della cena di Natale. Diciamo ufficialmente perché, prima di far arrivare al “grande” pubblico la pubblicazione aziendale, nei mesi scorsi è stata fatta una piccola prova attraverso un numero 0, ormai diventato un “pezzo” da collezione. Il numero Uno, curato da Stefania Mosconi ed Enrico Rotelli, sfoggia in prima pagina l’ennesimo riconoscimento in casa Target Sinergie, la menzione speciale della Presidenza del Consiglio dei ministri nell’ambito del premio “Amico di famiglia”, per il quale il consorzio riminese verrà premiato a breve. Di spalla, il saluto natalizio del presidentissimo Domenico Mimmo Pirozzi, mentre i tre strilli in testata di pagina annunciano i “ricchi” contenuti della newsletter: il piano formativo 2012 – 2013, il raggiungimento di 20 inserimenti lavorativi di personale svantaggiate nel corso dell’anno trascorso, articolo scritto da Lucia Camprincoli e Federica Metalli,  e il nuovo cantiere acquisito dal gruppo in Sardegna, il Pastificio Cellino.

Non meno importante la notizia della raccolta fondi per il terremoto, in seno ai dipendenti delle aziende consorziate Target Sinergie, Target Service, Log-it e In Opera, che ha raggiunto i 2 mila euro grazie alle ore di lavoro devolute e all’integrazione fatta dalle imprese del gruppo. Fondo che verrà gestito dalla Compagnia delle Opere Emilia e Nazionale e che in parte è già stato destinato al sostegno ai ragazzi di San Prospero e San Felice sul Panaro, due comuni del modenese. Infine, la nuoav dimensione comunicativa del gruppo, che schiera nella “ragnatela” mondiale un sito arricchito di contenuti e i nuovi canali informativi sui social network, da Facebook – con la pagina Target Sinergie e con il gruppo dedicato ai soci e ai dipendenti delle cooperative consorziate – al canale Youtube aziendale che mostra già 4 video. Buona lettura, dunque.

Categorie: siti che curo

Logistica agroalimentare, «Dalla consulenza alla gestione operativa»: Target Sinergie racconta in un video l’esperienza nello stabilimento Mec3

Gio, 03/01/2013 - 15:45

Click here to view the video on YouTube.

Dalla consulenza alla gestione operativa: un video per raccontare l’esperienza Target Sinergie nella gestione outsourcing della logistica di stabilimento presso Mec3, l’azienda di produzione di semilavorati per pasticcerie e gelaterie artigianali di tutto il mondo. Ideato e prodotto in seno all’ufficio Commerciale Target Sinergie, in poco più di due minuti e mezzo il video documenta il servizio svolto dalla società consortile riminese all’interno dei vari settori della Mec3, dai primi rapporti come consulenti alla gestione operativa del magazzino materie prime, del reparto confezionamento e del reparto spedizioni. L’introduzione alla case history è del direttore generale Mec3, Maurizio Raggi, che da il via alle interviste all’interno dello stabilimento di San Clemente (Rimini), sottolineando i vantaggi della collaborazione tra la sua azienda e Target Sinergie. Poi la parola passa al personale operativo Target, che raccontano le varie fasi delle lavorazioni che l’azienda consortile gestisce in outsourcing. Il tutto con un ricco repertorio di immagini in presa diretta, montate per documentare ed esemplificare l’impegno e le qualità del personale Target Sinergie in un cantiere per la logistica Agroalimentare, ovunque sia impiegato.

Ideato e realizzato dall’Ufficio Commerciale, il video è stato prodotto in tandem dal commerciale Cesare di Paolo e dal curatore della comunicazione Target Enrico Rotelli, affidandosi per le riprese e il montaggio al professionista riminese Simone Felici. «Nessun attore per i nostri video, nessuna immagine o location patinata. E come testimonial i nostri clienti: abbiamo scelto un approccio “realista” alla nostra comunicazione video con i potenziali partner – spiegano Cesare di Paolo ed Enrico Rotelli – A raccontare il nostro lavoro sono le stesse persone con i quali i clienti si misureranno sul campo per affrontare e risolvere i problemi. E, naturalmente, raggiungere gli obbiettivi. Questo ha significato per i nostri operatori mettersi nuovamente in gioco oltre l’impegno quotidiano: raccontare davanti all’occhio implacabile della telecamera sé stessi attraverso il loro lavoro. Non è da tutti. E visto che non sono attori, e il video è tutto incentrato sulla loro partecipazione, se lo spettatore lo apprezza, beh, complimenti a loro».

Categorie: siti che curo

La logistica Beverage secondo Target Sinergie in video. E come testimonial, il cliente: Partesa Emilia Romagna

Gio, 13/12/2012 - 16:50

Click here to view the video on YouTube.

Un video per presentare i servizi Target Sinergie nel settore della distribuzione Beverage, spiegati da chi ogni giorno serve la clientela. Ha un approccio pragmatico il nuovo filmato prodotto dalla società consortile riminese per illustrare al mercato e ai potenziali clienti la qualità e l’estensione dei servizi erogati, e che andrà ad arricchire il canale youtube aziendale. Accanto agli operatori Target, sono gli stessi clienti a spiegare la natura e la profondità dei rapporti instaurati in tanti anni di collaborazione. “Location” del video il transit point Partesa di San Mauro Pascoli, dove Target segue la logistica, l’evasione degli ordini e la distribuzione “ultimo miglio” al cliente finale, coprendo l’area dai lidi ferraresi a Cattolica al Montefeltro, in Emilia – Romagna, da Pesaro ad Ancona nelle Marche attraverso il deposito sito nella città dorica.

Il video, della durata di quasi tre minuti, è introdotto da Luca Boattini, direttore operativo Partesa Emilia Romagna, che illustra le peculiarità del centro Partesa di San Mauro Pascoli e il rapporto con il consorzio Target Sinergie. Poi la parola passa a Domenico Carito, responsabile di cantiere Target, vera e propria voce narrante del lavoro che gli operatori sviluppano ogni giorno, e all’operatore Elios Giannuzzi. Il tutto con un ricco repertorio di immagini in presa diretta, opera che vuole documentare ed esemplificare l’impegno e le qualità del personale Target Sinergie in un cantiere per la logistica Beverage, ovunque sia impiegato.

Ideato e realizzato dall’Ufficio Commerciale, il video è stato prodotto in tandem dal commerciale Cesare di Paolo e dal curatore della comunicazione Target Enrico Rotelli, affidandosi per le riprese e il montaggio al professionista riminese Simone Felici. «Nessun attore per i nostri video, nessuna immagine o location patinata. E come testimonial i nostri clienti: abbiamo scelto un approccio “realista” alla nostra comunicazione video con i potenziali partner – spiegano Cesare di Paolo ed Enrico Rotelli – A raccontare il nostro lavoro sono le stesse persone con i quali i clienti si misureranno sul campo per affrontare e risolvere i problemi. E, naturalmente, raggiungere gli obbiettivi. Questo ha significato per i nostri operatori mettersi nuovamente in gioco oltre l’impegno quotidiano: raccontare davanti all’occhio implacabile della telecamera sé stessi attraverso il loro lavoro. Non è da tutti. E visto che non sono attori, e il video è tutto incentrato sulla loro partecipazione, se lo spettatore lo apprezza, beh, complimenti a loro».

Categorie: siti che curo

Target Sinergie al Matching di Milano: dal 26 al 28 novembre una delegazione commerciale all’evento Cdo con un proprio stand

Gio, 22/11/2012 - 16:43

Fervono i preparativi in casa Target Sinergie per l’annuale appuntamento con il Matching (www.e-matching.it) a Fieramilano (Rho), l’evento dal 26 al 28 novembre promosso da Compagnia delle Opere per lo sviluppo delle imprese, dove l’azienda riminese sarà presente con un proprio stand: zona Verde, stand C168. La delegazione dei quattro commerciali Target, Davide Zamagni, Cesare di Paolo, Barbara Pifferi e Tommaso Pirozzi, si prepara alla trasferta meneghina per presentare a imprenditori, buyer e professionisti provenienti da 42 paesi i servizi offerti dalla società consortile riminese nell’ambito della logistica, delle pulizie di hotel e industriali, dei servizi alla sanità e teleselling. Quest’anno, oltre al tradizionale materiale informativo a supporto degli incontri previsti, si arricchirà di tre video che illustrano i servizi di punta nell’ambito della logistica al servizio delle imprese di produzione e di distribuzione agroalimentare e del Beverage.

La delegazione commerciale si appresta a partecipare a una parte degli incontri one-to-one che caratterizzano l’evento Cdo «per conoscere il mercato e progettare anche con nuovi partner il futuro della propria impresa. – come scrivono gli organizzatori del Matching 2012 – Nel corso della tre giorni milanese avranno luogo 115 workshop di approfondimento, dedicati all’internazionalizzazione e alle tematiche specifiche di ogni settore. Un parterre di grandi aziende, istituzioni, seminari e convegni completa il programma».

Categorie: siti che curo

Target Sinergie vara il piano formativo per il personale 2012 – 2013 con ben 21 corsi di formazione nel carnet, da attivare grazie ai fondi Foncoop

Gio, 22/11/2012 - 11:19

Saranno 14 i campi di studio che interesseranno complessivamente 177 dipendenti di due cooperative – In Opera, Log-it – che aderiscono alla società consortile Target Sinergie: è il piano formativo 2012 – 2013, varato nei giorni scorsi. «Puntiamo ad una formazione come parte integrante del sistema di qualità aziendale – spiega Stefania Mosconi, responsabile Formazione, che ha illustrato il piano formativo ad una folta rappresentanza di dipendenti delle cooperative – un piano aperto ai contributi anche dei lavoratori (operai, capisquadra e responsabili di settore) perché sappiamo che le esigenze formative cambiano rapidamente come le esigenze della nostra clientela. Per cui, abbiamo lasciato dei “varchi” nella progettazione per rimodulare la nostra offerta che proporremo a Foncoop. Naturalmente mantenendo sempre l’ottica innovativa, coinvolgente e non convenzionale che contraddistingue la nostra formazione aziendale».

Data l’ampiezza dei servizi erogati dalla galassia Target Sinergie, non poteva che essere ampio il ventaglio delle proposte per la crescita professionale dei dipendenti, che inizia ben prima dall’avvio del rapporto di lavoro. Così nel piano si trovano proposte per rafforzare «Abilità e competenze per la selezione del personale», ma anche un corso per l’«Accoglienza e la formazione dei nuovi assunti». Un titolo molto più che beneaugurante, visti i tempi.

Quanto al lavoro nei cantieri, accanto all’immancabile attenzione verso la sicurezza, con dei corsi ad hoc, si cerca di migliorare le capacità di gestione dei dipendenti, con corsi rivolti a capisquadra e vice attraverso la tecnica del «Team building» e corsi di affiancamento per chi si cimenta per la prima volta in questo delicato ruolo. Scorrendo l’elenco troviamo anche un modulo di conoscenza sulle “Relazioni sindacali e diritto del lavoro”. Nell’ambito dei servizi di teleselling sono previsti momenti formativi sulle «Competenze per nuovi operatori di call center» e la «Comunicazione telefonica e gestione del cliente».

Sul piano dell’offerta dei servizi aziendali, significativo il corso rivolto alla «Qualità del servizio e miglioramento continuo», oltre all’approfondimento tecnico dedicato alla «Progettazione e partecipazione alle gare d’appalto». Corsi ad hoc anche per la comunicazione interna ed esterna delle aziende consorziate Target Sinergie. Che certo non si fermano, come intenti, alla tradizionale pubblicità: «Promozione dei servizi offerti» è uno dei titoli proposti ai dipendenti, insieme alla «Comunicazione Sociale di Impresa», vista la forte valenza sociale che dall’attività della cooperativa sociale In Opera si estende all’intero consorzio.

Categorie: siti che curo

Appuntamento a Milano con Target Sinergie, sponsor della Green Race Ecorunning. Gara ed ecoperscorso family al Parco delle Cave

Mer, 03/10/2012 - 12:26

Sport, benessere ed ecologia: Target Sinergie sponsorizza la Green Race Ecorunning, l’evento milanese per atleti e amatori promosso dall’Amsa, la multiutility che fornisce servizi ambientali e di pulizie strade nel capoluogo lombardo, che si terrà nel Parco delle Cave domenica 21 ottobre. Come avviene a New York, Londra e a Sidney, anche Milano valorizza il suo parco più bello con una corsa che diventa festa. Infatti, oltre al percorso di 10 km ‘street/country’ dedicato agli atleti – al cui interno si trovano grandi prati, boschi, laghi, argini e cascine storiche, con scorci e panorami ambientali unici per un campo di gara – si affianca l’occasione educativa per chi vuole passare una domenica nella natura, con una ecorunning di 2 chilometri.

Target Sinergie ha deciso di affiancare lo sforzo di Amsa anche in questo grande evento. L’azienda riminese è partner della multiutility lombarda – gestisce in outsourcing il magazzino ricambi e il lavaggio del parco automezzi della grande azienda di servizi ambientali – ed è stato naturale sottolineare il legame dell’azienda riminese con Milano sostenendo un momento significativo per la il tempo libero della città, carico di significati per gli organizzatori e per i partecipanti. Come scrivono gli organizzatori: è infatti “sia un’occasione di alto profilo sportivo, tecnico e agonistico (riservata ad atleti e appassionati), sia una festa/corsa/passeggiata,’a passo libero’ aperta a tutti”. Ma anche un modo coinvolgente per mantenere alta l’attenzione sui temi ambientali che Amsa promuove. E che trovano in Target Sinergie un partner consapevole: Target Sinergie e le sue consorziate hanno infatti adottato un Sistema di gestione integrato di Qualità e Gestione Ambientale Iso 9001 – 14001 in tutti i servizi che erogano nelle sei regioni italiane dove operano.

Categorie: siti che curo

Target Sinergie “firma” la logistica del pastificio Cellino: nuova partnership con il gruppo sardo agroalimentare

Gio, 27/09/2012 - 09:44

E’ partita in Sardegna la nuova esperienza di logistica agroalimentare in outsorcing del gruppo Cellino, il quale ha affidato a Target Sinergie l’appalto del reparto confezionamento dell’omonimo pastificio a Santa Giusta, Oristano. Fondato nel 2001, per opera di Alberto e Lucina Cellino, il pastificio è nato come naturale conclusione di una filiera che vede il gruppo Cellino da tempo impegnato nella valorizzazione delle produzioni cerealicole sarde. In 12 anni il Pastificio Cellino ha consolidato la sua offerta attraverso la produzione di numerosi tipi di pasta commercializzati con il proprio marchio “Di Sardegna”, presente capillarmente nell’isola e diffuso sui mercati italiano, tedesco e statunitense. Accanto alla propria produzione, il Pastificio Cellino affianca la produzione di pasta alimentare per altre 20 aziende a marchio privato.

Il connubio logistico Target Sinergie – Pastifico Cellino si è sviluppato a partire dal reparto confezionamento dello stabilimento sardo. In precedenza era gestito totalmente “in casa”, poi il Pastificio ha intravisto nella terzializzazione dei vantaggi operativi importanti ed è nata la collaborazione con Target Sinergie, che vede l’impiego attuale di circa 26 addetti. Entro pochi mesi la collaborazione si estenderà alla gestione del magazzino Prodotti finiti, con una previsione di utilizzo di 50 unità totali. Target Sinergie consolida così la sua presenza sul mercato logistico sardo, dove da tempo eroga servizi alla società di distribuzione agroalimentare Marr spa.

Categorie: siti che curo

Un giorno al Meeting di Rimini: mostra sul lavoro e cena romagnola

Gio, 16/08/2012 - 22:55


Target Sinergie coglie l’occasione per invitare i soci lavoratori, i dipendenti e i tirocinanti a trascorrere una giornata insieme al “Meeting per l’amicizia tra i popoli”, ospitato presso i padiglioni fieristici di Rimini – manifestazione internazionale di arte, lavoro, media e attualità, luogo di incontro tra religioni e culture diverse. Desideriamo partecipare all’evento che, in questi anni, ha inteso dare valore alla persona piuttosto che alimentare la logica del potere e della realizzazione sociale: l’occasione è gradita per richiamare il Consorzio a uno sguardo pienamente umano nei contesti di lavoro.

La proposta, per venerdì 21 agosto, si articola in due appuntamenti: alle 18 la visita alla mostra “L’imprevedibile istante. Giovani per la crescita”(Rimini Fiera, Padiglione B5), organizzata dalla Fondazione per la Sussidiarietà e Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli, con la collaborazione di un gruppo di studenti universitari. L’iniziativa si colloca sulla scia del lavoro svolto sui “150 anni di sussidiarietà” (e proposto in una mostra inaugurata dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo scorso agosto). La mostra descrive il percorso dei giovani che dopo la scuola superiore accedono all’università e poi al mondo del lavoro, oppure che frequentano una scuola professionale per avviarsi al lavoro. L’iter verrà descritto attraverso la documentazione di esempi virtuosi, esperienze che meglio sembrano affrontare i bisogni e le difficoltà, soggettive e riconducibili a “difetti” del sistema, incontrate nelle varie fasi (formazione professionale, università, lavoro post-universitario, studio all’estero, ecc…).

Alle 20 cena presso il ristorante tipico “Romagnolo” (Rimini Fiera, Padiglione B3), per la quale è previsto un contributo di 10 euro. Le prenotazioni per la partecipazioni vanno lasciate ai propri capisquadra entro venerdì 17 agosto.

Categorie: siti che curo

Target Sinergie chiude il 2011 con un + 22% di fatturato. Oltre 11 milioni dalla logistica, seguono il comparto gestioni e l’igiene e pulizie

Gio, 26/07/2012 - 15:09

«Target Sinergie ha raggiunto nel 2011 i 16 milioni di fatturato, incrementandolo rispetto al 2010 del 22%»: Davide Zamagni, presidente della società consortile di Rimini, ha aperto con questo annuncio l’annuale assemblea dei soci, svoltasi nei giorni scorsi. La logistica si è confermata la voce più importante nei servizi erogati da Target Sinergie, con 11 milioni e 200 mila euro di fatturato raggiunto, seguono il settore delle gestioni dei servizi, che ha superato i 3 milioni e mezzo di euro di fatturato, ed, infine, la divisione igiene e pulizie industriali con 1 milione 200 mila euro.

«Nel 2011 abbiamo acquisito importanti servizi, consolidando il proficuo rapporto avviato con i nostri clienti più importanti – dice Davide Zamagni – come l’acquisizione della gestione della piattaforma logistica di Partesa a Imola e i nuovi servizi per Marr spa nel settore agroalimentare, solo per citarne alcune sul territorio. Alle quali si sono affiancate nuove commesse a Milano (Amsa), Ferrara, Marotta. Insomma, il profilo del lavoro di Target Sinergie è ormai definito come una realtà sovraregionale che opera con propri cantieri, oltre che in Emilia-Romagna, nelle Marche, in Abruzzo, Lombardia, in Toscana e Sardegna. E che impiega oltre 620 persone». Del consorzio Target Sinergie fanno parte le cooperative Target Service, Log – it e la cooperativa sociale in Opera, menzione speciale al Premio Marco Biagi – Il Resto del Carlino per la solidarietà sociale 2012.

«Ci siamo dati obbiettivi ambiziosi per il 2012, ma l’andamento dei primi 4 mesi sta dimostrando il superamento del budget previsto – ha spiegato il presidente Zamagni – con l’acquisizione di due nuove piattaforme distributive e di tre nuovi magazzini da gestire nel settore agroalimentare, oltre a numerose commesse nel settore dell’igiene e delle pulizie industriali. Disponibilità a mettersi continuamente in discussione, interesse a crescere con l’azienda, passione per il lavoro: questo è il profilo delle persone necessarie a raggiungere obbiettivi ambizioni. L’esperienza degli ultimi anni ci dice che il gruppo di lavoro formatosi in Target Sinergie corrisponde a queste caratteristiche».

«E se per il 2012 abbiamo obbiettivi ambiziosi , per il 2013, nel quale ricade il 25° anniversario della fondazione della nostra cooperativa madre, Target Service, vorremmo farci un regalo: vorremmo raggiungere insieme 25 milioni di fatturato e, di conseguenza, aumentare il numero delle persone che condividono con noi questa esperienza di lavoro e di impegno».

Categorie: siti che curo

In Opera, 10 anni di cooperazione sociale: in un video la storia, i servizi, gli obbiettivi futuri

Gio, 28/06/2012 - 15:23

Click here to view the video on YouTube.

Un video per raccontare 10 anni di cooperazione sociale, di progetti per gli inserimenti lavorativi di persone svantaggiate e per guardare al futuro: sono i contenuti salienti del video che In Opera, cooperativa sociale di Rimini, aderente al Consorzio Target Sinergie, ha prodotto. E che ha diffuso inaugurando il canale Youtube del Consorzio Target Sinergie.

Negli oltre 5 minuti di immagini il fondatore Domenico Pirozzi, ripercorre i primi passi della coop. Poi, la carrellata sullo stato dell’arte dell’azienda sociale riminese e dei servizi erogati, raccontati da alcuni dei protagonisti del lavoro: i capisquadra nei cantieri di logistica per l’editoria Umberto Ciraci e Marco Rossi e il responsabile operativo Gilberto Aluigi del servizio gestione dati e teleselling Hera. Una voce narrante completa il quadro d’insieme della professionalità raggiunta e dei molteplici e differenziati campi d’intervento – maturati in seno al Consorzio Target Sinergie – per i quali la cooperativa sociale In Opera impiega oltre 140 addetti: logistica, gestione di magazzini, centri di distribuzione, servizi di igiene, pulizie, sanità, gestione parcheggi e call center. Le immagini sono state girate presso lo stabilimento della Opportunity spa a Santarcangelo di Romagna, nella sede centrale e negli uffici decentrati del Consorzio Target Sinergie.

Il video, della durata di 5,35 minuti, è stato progettato e prodotto da Stefania Mosconi, Enrico Rotelli e dal presidente Simone Vezzali, quindi interamente dal personale della cooperativa, utilizzando il service Bottega Video per le riprese e il montaggio, sfruttando uno dei pacchetti di servizi per la comunicazione messo a punto dal Consorzio Sociale Romagnolo per le coop associate.

Categorie: siti che curo

Target Sinergie presto avrà una nuova sede: dal 25 giugno in via Pomposa 39 D, Rimini

Gio, 14/06/2012 - 15:26

Nuova sede per il Consorzio Target Sinergie e le sue imprese consorziate: Target Service, Log – it, In Opera. Dal 25 giugno 2012 i nuovi uffici saranno operativi in via Pomposa 39/D, 47924 Rimini (RN) e risponderanno al nuovo numero telefonico 0541 796411, Fax (centralino) 0541 796451,  Fax (uffici commerciali)  0541 769450. Fino al 24 giugno i nostri recapiti saranno i consueti.
Visualizzazione ingrandita della mappa

Categorie: siti che curo

Target Sinergie incontra le imprese sarde: a Cagliari l’evento CDO Expandere

Gio, 07/06/2012 - 17:55

Un’occasione per approfondire la conoscenza della realtà imprenditoriale sarda, dove il Consorzio Target Sinergie già opera da anni, curando la logistica della Marr spa, a Cagliari. A offrire l’opportunità è Expandere with Matching, l’iniziativa organizzata dalla Compagnia delle Opere di Cagliari, presso la Città dell’impresa (Pirri), 11 giugno dalle ore 9 alle 20. EXPANDERE with MATCHING è un evento pensato per offrire alle imprese del territorio sardo un’occasione di incontro e scambio di opportunità. L’obiettivo è favorire lo sviluppo di una rete locale e nazionale, tramite la quale promuovere la crescita di imprese e imprenditori.

Saranno presenti aziende, ditte individuali, cooperative, liberi professionisti e altri attori economici impegnati nei diversi settori dell’economia e dei servizi: dall’agroalimentare all’industria, dalla sanità all’edilizia, dalla cultura al no profit. Le attività presenti potranno fissare incontri tra loro, volti alla costruzione di nuovi rapporti personali ed economici.

EXPANDERE with MATCHING si propone inoltre come un momento dedicato ai giovani, con la presentazione del servizio CDO Lavoro e la disponibilità di uno sportello ad hoc per la ricezione di curriculum e la presentazione di richieste. Verranno organizzati workshop e momenti di formazione dedicati a diversi temi: dall’accesso al credito alla comunicazione, passando per informatica, finanza e risparmio energetico. Il tutto realizzato con la partecipazione di operatori di mercati internazionali, Istituti di Credito, Enti ed Istituzioni.

EXPANDERE with MATCHING vuole essere un momento utile per connettere e accrescere le competenze delle imprese locali, in modo da creare un vero tessuto produttivo ben collegato e funzionale.

Categorie: siti che curo

Target Sinergie a Pesaro, ad Expandere incontrerà circa 200 aziende del territorio marchigiano

Gio, 31/05/2012 - 15:56

Target Sinergie a Expandere Pesaro: l’azienda consortile di servizi riminese ha scelto di partecipare all’iniziativa Cdo Pesaro – Urbino tesa a far incontrare oltre 200 imprese del territorio marchigiano e delle regioni limitrofe. L’occasione, organizzata dalla Compagnia delle Opere della città rossiniana, si terrà presso il Centro Congressi Hotel Flaminio e durerà tutta la giornata di venerdì 8 giugno, dalle ore 8,30 alle 18. Durante l’iniziativa B2B sarà possibile incontrare possibili clienti e selezionare nuovi fornitori, conoscere potenziali partner e fare rete, dialogare con Esperti a disposizione per approfondire i temi su cui si giocano i fattori competitivi dell’impresa, confrontarsi con operatori più strutturati e di maggiori dimensioni, iniziare ad operare in altri ambiti territoriali e relazionarsi con le pubbliche amministrazioni.

Categorie: siti che curo

Pagine