Un applauso ci salverà? L'argine della Cultura e l'identità dei nostri luoghi

Exitime, rivista mensile di cultura e divertimento - copertina n. 7

Per qualche giorno il grattacielo ha vissuto una nuova identità. Abbandonata quella della modernità, che impersonava negli anni '60, come le altre torri abitative lungo la costa, definitivamente abbracciato, ahinoi, dall'identità degradata di piccole storie di usuale malavita, tra droga, prostituzione che viaggiano a braccetto con le residenze "patrizie" di Rimini, la nostra torre per qualche giorno è stata la sede di una riuscita operazione culturale, messa in piedi dalla Compagnia del serraglio e i gruppi teatrali Banyan Teatro, Korekané, Maan ricerca e spettacolo - e drammaturghi, attori, registi - del riminese. Impegnativa, complessa, divertente, curiosa. Per pochi giorni la nostra torre ventosa, così usuale ai nostri occhi eppure così sconosciuta nei suoi camminamenti, è diventata il teatro di Rimini. Quasi un festival, se vogliamo.

Articolo scritto per: 
testi: 
Argomenti: 
Luoghi: 

Giancarlo Sangalli, un giorno con le imprese di Rimini

Giancarlo Sangalli, un giorno con le imprese di Rimini

Il candidato del Pd Giancarlo Sangalli, già segretario generale della Cna, ha incontrato imprenditori, associazioni di categoria e visitato imprese di Rimini. In questo video la cronaca della giornata.

Servizio di Enrico Rotelli, riprese e montaggio di Fabio Rossi

Video prodotto per: 

La politica e l'estetica del filtrino

Exitime, rivista mensile di cultura e divertimento - copertina n. 6

Caro lettore,

quando leggerai queste poche righe - per noia, disperazione, oppure perché, in attesa dal tuo dentista, hai già letto l'illeggibile - la sbornia elettorale sarà finita. Oppure sarà ancora in corso e tu ti starai ancora dannando l'anima in cerca di un santino elettorale che ti sia stato utile. Lo so, non li fanno più come una volta, sono tutti patinati, iperinchiostrati, lucidi e plasticosi. E per questo hai dovuto dare fondo alla tua scorta di biglietti da visita per fare un filtro degno di questo nome, necessario a rollare qualcosa che sia esteticamente vicino a degli standard accettabili.

Articolo scritto per: 
testi: 

Quando eravamo re. Loris Stecca minaccia il suicidio. (L'unità - sport)

Un gesto eclatante, nato da un momento di rabbia per una causa con una compagnia di assicurazioni che si trascina da 20 anni, quando un incidente chiude la carriera pugilistica di Loris Stecca: un auto in retromarcia lo investe sulle strisce e le fratture sigillano per sempre la parola ex davanti a "Campione del mondo". E Loris Stecca, ieri mattina, per quella causa ha minacciato il suicidio, restando in bilico su una galleria dell'autostrada A 14 per un'ora e mezza.

Articolo scritto per: 
testi: 
Argomenti: 
Persone: 
Luoghi: 

Pagine

Abbonamento a Enrico Rotelli RSS