editorali

Gli editoriali delle riviste che dirigo (in pratica per Exitime, magari ne dirigerò altre)

Lungomare: sogni di modernità che sanno di passato

Exitime, copertina del numero 9, luglio 2008

Il sipario del palazzo dell'Arengo ha svelato i "desiderata" dei projet financing per il lungomare di Rimini. Nei rendering di famosi studi di progettazione europei hanno preso forma i - possibili - futuri skyline della città, venendo dal mare. Sogni da nuovo millennio, coltivati per lasciare un segno politico di questi anni. Un segno qualunque sarebbe bastato, ma questi progetti ne sono l'essenza, con le loro radici di cemento e tondelli nel nostro passato come, a ben guardare, chi li coltiva con torva ostinazione.

Articolo scritto per: 
testi: 
Istituzioni: 
Luoghi: 

Gli Exitime all blacks. Ovvero, come fondare una squadra di calcio ed essere felici

La copertina di Exitime di giugno

Il vulcanico Samuele – l'editore - un po' soffre di manie di grandezza. Però, più che a Charles Foster Kane – il magnate dell'editoria di Quarto Potere - si rifà a Silvio Berlusconi. Senza offesa. Mica perché ha le televisioni (tre: in camera, in salotto e nella cuccia dei feroci carlini da guardia). Perché s'è fatto la squadra di calcio.

Articolo scritto per: 
testi: 
Luoghi: 

Un applauso ci salverà? L'argine della Cultura e l'identità dei nostri luoghi

Exitime, rivista mensile di cultura e divertimento - copertina n. 7

Per qualche giorno il grattacielo ha vissuto una nuova identità. Abbandonata quella della modernità, che impersonava negli anni '60, come le altre torri abitative lungo la costa, definitivamente abbracciato, ahinoi, dall'identità degradata di piccole storie di usuale malavita, tra droga, prostituzione che viaggiano a braccetto con le residenze "patrizie" di Rimini, la nostra torre per qualche giorno è stata la sede di una riuscita operazione culturale, messa in piedi dalla Compagnia del serraglio e i gruppi teatrali Banyan Teatro, Korekané, Maan ricerca e spettacolo - e drammaturghi, attori, registi - del riminese. Impegnativa, complessa, divertente, curiosa. Per pochi giorni la nostra torre ventosa, così usuale ai nostri occhi eppure così sconosciuta nei suoi camminamenti, è diventata il teatro di Rimini. Quasi un festival, se vogliamo.

Articolo scritto per: 
testi: 
Argomenti: 
Luoghi: 

La politica e l'estetica del filtrino

Exitime, rivista mensile di cultura e divertimento - copertina n. 6

Caro lettore,

quando leggerai queste poche righe - per noia, disperazione, oppure perché, in attesa dal tuo dentista, hai già letto l'illeggibile - la sbornia elettorale sarà finita. Oppure sarà ancora in corso e tu ti starai ancora dannando l'anima in cerca di un santino elettorale che ti sia stato utile. Lo so, non li fanno più come una volta, sono tutti patinati, iperinchiostrati, lucidi e plasticosi. E per questo hai dovuto dare fondo alla tua scorta di biglietti da visita per fare un filtro degno di questo nome, necessario a rollare qualcosa che sia esteticamente vicino a degli standard accettabili.

Articolo scritto per: 
testi: 

8 marzo: quote rosa in redazione

Exitime, rivista mensile di cultura e divertimento - copertina n. 5

A me e Samuele piacciono un sacco i giochi di ruolo. Ma no Magic o Dungeon and Dragons. Giochiamo al Direttore e all'Editore. Qualche volta io faccio Scalfari e lui Caracciolo. Abbiamo provato a fare la Lanzetti e Casali, ma io sono poco credibile e lui... Beh, lasciamo perdere. Comunque, gli interminabili summit sulla linea editoriale servono: io scarico la posta a scrocco, lui fa rispondere al telefono che "L'editore è in una riunione delicatissima". Robe così, insomma.

Articolo scritto per: 
testi: 
Argomenti: 
Luoghi: 

Pagine

Abbonamento a RSS - editorali