Giustizia

Testi che riguardano l'amministrazione della Giustizia dello Stato, Tribunale, Carcere.

Il clandestino coraggioso «premiato» col permesso. Ha fatto catturare due rapinatori ma è stato a sua volta fermato

Santarcangelo - Da ieri mattina ha un permesso di soggiorno. Per motivi giudiziari, ma pur sempre un regolare permesso. Che cancella la parola clandestina dallo status del giovane senegalese, il quale sabato pomeriggio, a Santarcangelo di Romagna ha assistito ad una rapina al supermercato e, invece di "eclissarsi" ha seguito il rapinatore, ha aspettato i carabinieri e ha testimoniato.

Articolo scritto per: 
testi: 

Clochard a fuoco. Senza intercettazioni responsabili ancora sconosciuti

In principio era solo una frase, ascoltata in un bar in centro a Rimini: «te l'immagini dare fuoco al barbone?!». Riportata, pochi giorni dopo, agli inquirenti del rogo che ha avvolto la panchina del senzatetto Andrea Severi. Un'esile traccia investigativa, nulla di più: un dialogo e tre nomi, ma che ha permesso nel giro di 36 ore di mettersi in ascolto di cellulari e, attraverso le intercettazioni, ricostruire il puzzle criminale di quattro ragazzotti di provincia.

Articolo scritto per: 
testi: 
Attività istituzionali: 
Luoghi: 

Estradato in Grecia per 21 grammi di fumo

Da settimane Luca Zanotti li aspettava per essere portato in Grecia. E ieri mattina, alle 5,30, i carabinieri di Santarcangelo hanno bussato per scortarlo fino a Milano, aeroporto Malpensa, da dove è partito alle 19,30: la giustizia ellenica lo reclama per un processo che non si sa, con esattezza, quando verrà celebrato. L'accusa è pesante, "Traffico internazionale, detenzione e spaccio", suona spropositata sul capo di due ragazzi, Luca Zanotti di 24 anni, Davide D'Orsi, 29, rei di essere partiti nel luglio 2005 per una vacanza con 21 grammi di fumo.

Articolo scritto per: 
testi: 

Una vacanza in fumo

Exitime, rivista mensile di cultura e divertimento - copertina n. 11

La storia di Luca Zanotti e Davide D'Orsi, più che di droghe leggere, è una saga dell'irrazionalità. Qualcosa tipo "Paura e delirio a Las Vegas". A ruoli ribaltati. E in quanto a delirio, non sono certo loro i protagonisti. E' sproporzionato quel che stanno patendo: consumati in attesa di essere deportati in Grecia, senza sapere quando si terrà il processo. Luca, in questa attesa, sta facendo dentro e fuori dagli ospedali. E, attenzione, mica è uccel di bosco o se la spassa: è pur sempre agli arresti domiciliari (lo dico per quel consigliere che ogni tanto delira, ma in modo naturale: senza usare sostanze psicotrope).

Articolo scritto per: 
testi: 

«Salvate Luca e Davide». L'appello di Tonino Guerra alle autorità greche. Parla il poeta e sceneggiatore di Santarcangelo.

Una «preghiera per la Grecia, se si può avere un po' di dolcezza». E' stupito il poeta santarcangiolese Tonino Guerra di quanto sta accadendo al suo giovane conterraneo, il 24 enne Luca Zanotti. Caduto, insieme all'amico Davide D'Orsi, 28 enne di Borghi, un paese a pochi chilometri, in un incubo giudiziario. E colpito, Guerra, da tanta sproporzione in questa storia di ragazzi e di legge. Presto dovranno tornare in Grecia, in carcere, ad attendere un processo e una sentenza.

Articolo scritto per: 
testi: 

Pagine

Abbonamento a RSS - Giustizia